Virtualizzazione

In ambito informatico, con la parola “Virtualizzazione”, intendiamo l’astrazione fra hardware e software, ovvero svincolare il sistema operativo client e/o server da una determinata risorsa fisica. Per capirci meglio su un singolo server fisico eseguiamo contemporaneamente più macchine virtuali condividendo e beneficiando, in modo dinamico, delle risorse del server hardware.

Di certo è un concetto un po’ troppo astratto e difficile da comprendere per i non addetti ai lavori, ma gli stessi sapranno certamente comprendere meglio i benefici elencati qui di seguito:

  • Totale indipendenza rispetto al server fisico in fase di sostituzione/upgrade/migrazione.
  • Riduzione dei costi energetici e riduzione del componenti hardware grazie al consolidamento dei server.
  • Soluzioni di Disaster-Recovery ottimizzate ottenendo tempi più rapidi per l’implementazione.
  • Piena compatibilità con i sistemi Ms Exchange, SQL Server, Terminal Server garantendo prestazioni ottimali.
  • Minor numero di garanzie sull’hardware da rinnovare; server da monitorare, backup da gestire.
  • Riduzione dei costi per generazione di ambienti di test o nuove implementazioni.

Per questi motivi ormai sono molte le realtà aziendali che hanno adottato la virtualizzazione e le soluzioni in tema offerte da KERNET.  Normalmente, tali servizi, sono rivolti al consolidamento dei server, cuore pulsante di ogni azienda.

Per applicare questo tipo di soluzioni, anche grazie alla partnership VMWARE in qualità di “Solution provider – Professional Level ”, KERNET adotta con successo il sistema VMware vSphere, precedentemente noto con il nome di VMware ESX Server, sui sistemi dei suoi clienti. (Sito ufficiale VMWare – Virtualizzazione)

Sul campo, in questi scenari, abbiamo dovuto gestire la conversione dei vecchi server fisici a virtuali (P2V) ottenendo il raggiungimento dell’obiettivo di consolidamento di più server in uno solo in modo totalmente non invasivo.